Rifugiati: «Terre senza promesse» – Corriere della Sera 19-10-2011 pag.10

CENTRO ASTALLI

Rifugiati: «Terre senza promesse»

Somalia, Eritrea, Etiopia: da questi paesi proviene la maggior parte delle persone che salpano dalla Libia per cercare asilo in Italia. Sbarcano sulle coste del nostro paese in condizioni disperate, e di loro non sappiamo molto, anzi nulla. L’ unica cosa che spesso pensiamo è che sono troppi. Ma adesso le loro vicende sono diventate un libro: «Terre senza promesse», storie di rifugiati in Italia (Avagliano editore), curato dal Centro Astalli, il servizio dei Gesuiti per i rifugiati. Verrà presentato questa mattina in Campidoglio (ore 10.30 sala della Protomoteca, piazza del Campidoglio 55) dal direttore di radio vaticana, padre Federico Lombardi, dal presidente del Pontificio collegio per i migranti monsignor Antonio Maria Vegliò e dalla scrittrice Melania Mazzucco che ha sottolineato come «le rotte delle migrazioni non sono a senso unico: sono strade aperte, segnate dalla fame, dalle guerre, dalla storia. La mèta di ieri è il punto di fuga di oggi». L’ attore Massimo Wertmuller reciterà alcuni brani tratti dal volume e vi sarà un intervento video dello scrittore Andrea Camilleri. Il Centro Astalli che da anni si impegna nel difficile compito di far conoscere chi sono i rifugiati in Italia, le loro storie e i motivi che li hanno portati fin qui. E con questo libro ha voluto dar voce ai racconti di dieci immigrati che vivono nel nostro paese, chiedendo in contemporanea a dieci esponenti della cultura italiana (Gad Lerner, Andrea Camilleri, Enzo Bianchi, Erri De Luca, Antonia Arslan, Giovanni Maria Bellu, Giulio Albanese, Amara Lakhous, Melania Mazzucco, Ascanio Celestini) di leggere un racconto e di commentarlo con un’ introduzione. Così, scorrendo le pagine di «Terre senza promesse», si sperimenta un interessante dialogo tra scrittori italiani e rifugiati. E come ha scritto Erri De Luca nella prefazione al racconto «Straniero in patria»: «Ragazzo la tua storia è vagabonda come il mondo. Tu sei l’ Africa da dove siamo partiti tutti e continuiamo a farlo. Sei l’ avanzo d’ innumerevoli caduti che in te proseguono il cammino. Benvenuto al peggio che ti offriamo». Lilli Garrone RIPRODUZIONE RISERVATA

Garrone Lilli

Pagina 10

(19 ottobre 2011) – Corriere della Sera

viaRifugiati: «Terre senza promesse».

 

a cura di Roberto Gramola

  Ultimo aggiornamento Martedì, 17 Gennaio 2012 12:15  

Lascia un commento


Bookmark and Share

Categorie

Archivio

Attualità

“Piano operativo nazionale”: il testo e i primi commenti

Al centro del Piano, concordato nei giorni scorsi in Conferenza unificata, c’è la presa d’atto della necessità di un unico sistema di accoglienza su tre fasi/livelli: il soccorso, la prima accoglienza-”qualificazione” e la seconda accoglienza-integrazione.
17 Luglio 2014

Gli Ekhtelaf: “Patria, rispondi: che ne sarà della nostra generazione?”

Su Vie di fuga il videoclip “Bazicheh”, realizzato a ritmo di rap da tre giovani rifugiati afghani e presentato a “Trieste on sight 2014″.
16 Luglio 2014

Bazicheh

Bazicheh – gruppo Ekhtelaf – Singolo, videoclip – 3′ 40″ – Little Paris Production in collaborazione con Ics – Italia 2014
10 Luglio 2014

Aggiornamenti mensili Easo: più 10% di domande d’asilo nell’Ue

A maggio i richiedenti fuggiti dall’Eritrea, quasi raddoppiati rispetto ad aprile, hanno superato per la prima volta la provenienza dai sei Paesi dell’area del Balcani occidentali. Ma intanto peggiora la situazione in Ucraina: dall’inizio dell’anno sono 54.000 gli sfollati interni e 14.000 i richiedenti asilo all’estero.
09 Luglio 2014

Dopo il mare, il lago: il mondo (e una buona accoglienza) a Verbania

* a cura di Jacopo Baron – resoconto di Giulia Botti (ass. Non Solo Aiuto) Di recente Vie di fuga ha proposto, tramite le testimonianze di Inno e Richie, due storie di “accoglienza mancata” che fanno riferimento alla cosiddetta “emergenza Nordafrica”, cioè l’aumento del flusso di richiedenti asilo e migranti seguito alle insurrezioni  sviluppatesi nel [...]
07 Luglio 2014

Non accompagnati: già 6.000 quelli arrivati in questi mesi. L’appello di Ong e associazioni

Per la prima volta l’AIBI, Amnesty International, la Caritas Italiana, la Fondazione Migrantes, il Centro Astalli, il CIR, il CNCA, Save the Children, Intersos, Emergency, la Comunità di Sant’Egidio e Terre des Hommes rivolgono insieme un appello al governo Renzi e al Parlamento italiano per «far fronte alle condizioni critiche e inadeguate di accoglienza e [...]
02 Luglio 2014

UNHCR: una proposta di riforma in 10 punti

L’UNHCR per la Giornata mondiale del Rifugiato, celebrata il 20 giugno scorso, ha lanciato un documento contenente 10 proposte di riforma. L’idea di fondo è strutturare un piano sull’asilo per cui governo, enti territoriali, società civile e rifugiati pianifichino insieme le attività, allo scopo di superare il sistema dei grandi centri e puntare alla valorizzazione [...]
01 Luglio 2014

Europasilo organizza la Summer School 2014

Si terrà dal 10 al 12 luglio a Borgo San Lorenzo (Firenze) la “Summer School 2014″ della rete Europasilo, aperta ai referenti e agli operatori dei progetti SPRAR. I lavori di questa iniziativa di incontro-confronto (nella quale la formazione sarà gratuita) ruoteranno attorno al tema “Come progettare un sistema integrato di accoglienza e protezione”.
30 Giugno 2014
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Leggi gli articoli in altri modi:

oppure
Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere la newsletter: