Home >> INFOrientarsi >> Dati e ricerche >> Domande d’asilo in Italia nel 2015: aumentano quelle esaminate, ma per la metà l’esito è il diniego

Domande d’asilo in Italia nel 2015: aumentano quelle esaminate, ma per la metà l’esito è il diniego

Sono circa 22.700 le domande d’asilo esaminate fra gennaio e questi ultimi giorni di giugno. Ma la percentuale di dinieghi si conferma molto superiore a quella del 2013 e del 2014.

Senato_6_2015Nel primo semestre del 2015, dall’inizio di gennaio sin quasi alla fine di questo mese di giugno, le Commissioni territoriali per il riconoscimento dell’asilo hanno esaminato 22.666 domande, registrando un più 49% rispetto a un anno fa. Il dato è stato reso noto dal ministro dell’Interno Angelino Alfano il 23 giugno in Senato.

Nel periodo hanno ottenuto lo status di rifugiato il 6% delle domande esaminate e quello di protezione sussidiaria il 18%, mentre le procedure per la protezione umanitaria sono state avviate per il 25%.

I dinieghi sono stati il 48% e l’archiviazione per irreperibilità è scattata nel 3% dei casi. Vale la pena di ricordare ancora una volta, come Vie di fuga ha già fatto nei mesi scorsi, che nel 2014 e nel 2013 la percentuale dei dinieghi si era attestata sul 39%, un valore inferiore di nove punti percentuali rispetto al primo semestre di quest’anno.

Vedi anche

Richiedenti asilo ed esiti in Italia, i primi dati di gennaio-settembre 2017

Fra le cinque provenienze più numerose dei richiedenti asilo, di mese in mese si sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *