Home >> Rokstories prima >> Progetto Rete! Il calcio come strumento di inclusione

Progetto Rete! Il calcio come strumento di inclusione

Da qualche anno il calcio è rientrato in una serie di progettualità rivolte ai MSNA come strumento di inclusione sociale ed integrazione. A gennaio 2018 anche il Ministero degli Interni ha deciso di contribuire firmando un protocollo d’intesa tra l’ANCI, il Ministero stesso e la Figc, i cui scopi sono la socializzazione e la formazione.

L’iniziativa ministeriale nasce infatti “per contribuire attraverso la pratica dello sport alla formazione completa dei ragazzi che sono accolti nel sistema nazionale, per favorire la socializzazione e la promozione di comportamenti eticamente corretti, educare ai valori positivi e alla cooperazione di squadra per la soluzione dei problemi.”

Ministero, ANCI e Figc collaboreranno per individuare strutture di accoglienza, risorse territoriali (soprattutto comunali) e ovviamente per mettere a disposizione competenze, professionalità e saperi. Uno dei progetti inseriti nel protocollo é RETE! che da tre anni (con il 2018 si è avviata la quarta edizione) la Figc organizza con sempre maggior successo e che, grazie all’aiuto ministeriale, si pone l’obiettivo di favorire una partecipazione più diffusa proprio grazie al sostegno degli uffici dei Prefetti.

RETE! è strutturato secondo il modello dei tornei così da realizzare una vera e propria manifestazione a carattere nazionale. Si incomincia con una formazione a livello territoriale di una o più squadre per struttura di accoglienza. In base al collocamento geografico le squadre partecipanti sono suddivise per aree (nord, centro, sud e Sicilia) e coinvolte nelle fasi interregionali e al termine di questi raggruppamenti sono decretate le formazioni per la fase finale in programma tra maggio e giugno 2018.

Anche la UEFA, nell’ambito della campagna “Equal Game”, ha contattato la Figc perché interessata al progetto RETE! come modello di inclusione. La campagna “Equal Game” è per il progetto italiano un’ottima opportunità di volano; innanzitutto si pone in continuità con quanto già avviato e condivide le stesse finalità di promozione del concetto di inclusione e di rispetto della diversità nel gioco del calcio.

Vedi anche

Migrantes, in arrivo il Report 2018 sul diritto d’asilo. Focus sull’accoglienza in famiglia. La presentazione a Ferrara

Sarà presentato il 21 febbraio a Ferrara “Il diritto d’asilo. Report 2018. Accogliere, proteggere, promuovere, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *