• Nel barcone si stava stretti. Un video dei ragazzi del CCR di Reggio Emilia

    I ragazzi del CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze) di Reggio Emilia hanno realizzato il video “Nel barcone si stava stretti”, trattando il tema dei rifugiati e dei richiedenti asilo da un punto di vista diverso. La storia di Zaman, rifugiato pakistano accolto in Italia, è stata rielaborata e ricostruita grazie anche alla … …

  • Lampedusa-Amsterdam: i barconi dei rifugiati in giro per i canali

    Amsterdam. Due barconi che hanno trasportato migranti dall’Africa all’Europa stanno ora vivendo una seconda vita nei canali della capitale olandese: trasportano turisti e residenti in giro per la città. …

  • Gambia

    Gambia. Questo piccolo Stato dell’Africa occidentale che si affaccia per un breve tratto di costa sull’oceano Atlantico costituisce una sorta di “enclave” stretta e allungata nello spazio geografico del Senegal. …

  • Palermo capitale della cultura e città dell’accoglienza

    *di Gabriella Gaetani Il 31 gennaio 2017 Palermo è stata annunciata come Capitale italiana della cultura 2018; la città è stata premiata anche per il suo essere “città dell’accoglienza e dei diritti”. …

News

Frontiere orientali/ 2: capolinea Serbia, prigione Ungheria

Mentre nei Balcani i processi di ulteriore chiusura a migranti e rifugiati non conoscono sosta, l’UNHCR denuncia i respingimenti illegali adottati da sei Paesi: l’Ungheria, la Croazia, la Serbia e la Macedonia, ma anche la Bulgaria e la Grecia verso la Turchia.  *** Aggiornamento 7 marzo: il Parlamento ungherese ha approvato la detenzione automatica di tutti i richiedenti asilo per la …

Continua a leggere »

Frontiere orientali: “Se questa è Europa…”

Neanche le frontiere sbarrate e le barriere di filo spinato erette da Bulgaria e Ungheria sono state capaci di dissuadere rifugiati e migranti dal continuare a cercare protezione passando per le frontiere orientali dell’UE. Cinque ONG di Ungheria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Polonia e Slovenia denunciano una “nuova normalità” di ingressi negati e respingimenti illegittimi.

Continua a leggere »

Doppi dinieghi, la lettera delle aziende: “Non sprechiamo il loro (e nostro) impegno”

Tirocini formativi, contratti di lavoro e doppi dinieghi: gli imprenditori interessati possono ancora sottoscrivere la lettera che 100 aziende del Torinese hanno indirizzato al Prefetto e alle autorità della Città e della Regione. A livello nazionale i dinieghi nel 2016 hanno raggiunto il 60% di tutte le domande d’asilo esaminate. Mentre l’Italia continua a essere priva di statistiche affidabili sul …

Continua a leggere »

Gambia

Mali

Messico

Camerun

Egitto

Bangladesh

Somalia

Iran

Pakistan

Tunisia

Siria