Home >> Attualità >> Torino: la Città “riconosce” la residenza ai rifugiati

Torino: la Città “riconosce” la residenza ai rifugiati

Il Consiglio comunale di Torino, dopo anni di richieste, petizioni, proteste e mobilitazione da parte dei rifugiati che vivono sul territorio ma anche di coordinamenti e associazioni cittadine, ha approvato ieri  un’attesa e discussa delibera per il riconoscimento della residenza “virtuale”  in via della “Casa Comunale 3” per i titolari di protezione  internazionale o umanitaria senza un domicilio stabile. Pubblichiamo il testo in allegato, rinviando ai prossimi giorni per un commento.

Allegato

Il testo della delibera e la votazione

Collegamento

La cronaca della Stampa

Leggi anche su Vie di fuga

Residenza: i Comuni si parlino

I diritti delle persone non si mettono in appalto!

Residenza: i rifugiati protagonisti della protesta a Torino

Residenza: un diritto, una necessità

Vedi anche

Regolamento Dublino, Strasburgo propone…

Dopo l’approvazione nei giorni scorsi, in sede di commissione Libertà civili del Parlamento Europeo, della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *